style="display:block"
data-ad-client="ca-pub-6296684734364296"
data-ad-slot="9601724767"
data-ad-format="auto">

Delle grappe Sibona, talmente è vasta e interessante la loro produzione, se ne potrebbe parlare ancora per molte puntate. Ma di grappe italiane degne di menzione ce ne sono talmente tante che, per forza di cose, con questa terminiamo – almeno per il momento – il nostro excursus sulle grappe della celebre distilleria piemontese.

La puntata conclusiva non può quindi che essere dedicata ad una grappa che è un vero e proprio fiore all’occhiello della distilleria. Parliamo cioè della pregiata grappa stravecchia X.O. Il termine XO significa, come sapete, “eXtra Old” ed è l’appellativo che viene riservato ai distillati invecchiati a lungo (come ad esempio anche ad alcuni Cognac). In particolare, la grappa di cui parliamo in questa puntata, è invecchiata per oltre 7 anni in piccoli tonneau di legno di quercia.

Carta d’identità GRAPPA SIBONA XO

  • Produttore: Antica Distilleria Sibona
  • Provenienza: Piemonte
  • Vitigni: Blend delle migliorI vinacce
  • Tipologia: Grappa Stravecchia
  • Affinamento: oltre 7 anni in tonneau di quercia
  • Volume alcolico: 44%
  • Prezzo medio: € 28,00 – 33,00

Note organolettiche

Tra le grappe Sibona sinora provate, questa è quella che si presenta con un aspetto più cupo: il colore è infatti ambrato, scuro, quasi mogano. Al naso colpisce soprattutto per la straordinaria complessità: un tripudio di frutta secca, uvetta, tabacco, cacao e miele. In bocca è vellutata e calda, con un ritorno di frutta candita. Finale lungo e persistente.

Conclusioni

Una grappa complessa e nel contempo elegante, annoverabile sicuramente tra le migliori espressioni della distilleria piemontese. Abbinamento consigliato: Toscano Millennium.